La situazione Europea sul Covid-19

È un dato di fatto ormai che il Coronavirus si sia diffuso in gran parte dell’Europa. Dichiarata ormai Pandemia, l’Italia è il paese più colpito per numeri di contagi e di decessi (i quali hanno superato di gran lunga quelli della città di Wuhan), ma a seguire ci sono altri Stati Europei che presentano una situazione particolarmente grave; è il caso della Spagna, con dei dati aggiornati al 20/03/2020 da brivido: oltre 20.000 contagiati in pochissime ore, oltre 1000 decessi, ma guariti circa 1000 casi. Alcune interviste di medici e infermieri, coloro che operano a stretto contatto con i contagiati, tengono chiaro che «darán prioridad a los enfermos que tengan más esperanza de vida si se colapsan». La preoccupazione di questi ultimi riguarda le terapie intensive che non possiedono abbastanza posti letto per poter assicurare a tutti i contagiati le cure e le assistenze dovute, per cui si sta cercando di creare altre strutture che possano ospitare le attrezzature necessarie. La popolazione teme il contagio e, spinta da ciò, pone delle domande che restano con dei punti interrogativi poiché non si conosce ancora l’evoluzione del Covid-19: “è possibile infettarsi due volte?” oppure “ci sarà una seconda pandemia ad Ottobre?”.

Intanto, restano chiare le misure di sicurezza attuate in Italia che sembrano essere un esempio per gli altri Stati, non a caso si stanno attuando le stesse in tutta Europa affinché il contagio da Coronavirus sia contenuto ai massimi livelli. È pur vero che queste misure porteranno ad una notevole perdita nel campo economico, dato che il paese e le attività sono fermi e i cittadini sono costretti a rimanere nelle proprie abitazioni, ma sembra essere l’unica soluzione a questo disastro globale.

 

 #iorestoacasa

 #andràtuttobene

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *